Come disinfettare un divano in tessuto

Tino Mariani > Come disinfettare un divano in tessuto

Può accadere talvolta che ci si trovi nelle condizioni di dover disinfettare un divano in tessuto. Come procedere dunque, ottenendo il miglior grado di sanificazione possibile senza per questo rovinare il rivestimento?

In questo pratico articolo, ti offriamo qualche spunto e consiglio utile per disinfettare il tuo divano in tessuto nel caso in cui si siano prodotte macchie o contaminazioni che necessitino di questo tipo di intervento.

La modalità di disinfezione del divano in tessuto dovrà prima di tutto comportare l’esame dell’etichetta del divano, che di solito si trova alla base dell’arredo. Osserva con attenzione le indicazioni fornite dal produttore in merito alla temperatura e tipologia di prodotto che è possibile applicare sul rivestimento in tessuto senza rovinarlo, e procedi tenendo conto di esse. Se hai qualche incertezza, ricorda che è sempre consigliato mettersi in contatto con l’azienda produttrice, comunicare il modello di divano che possiedi e il problema che intendi risolvere, e ascoltare i loro suggerimenti.

In linea generale, comunque, ti consigliamo di procedere come segue.

La prima cosa da fare per disinfettare un divano in tessuto è eliminare completamente polvere e residui che si saranno depositati sulla sua superficie. Potrai utilizzare dapprima una spazzola morbida, e poi l’aspirapolvere con il corretto accessorio per i tessuti, andando a pulire anche gli anfratti più nascosti, come le pieghe tra i cuscini e l’area tra schienale e seduta. Ricorda che questo passaggio è assolutamente irrinunciabile, perché il processo di disinfezione deve avvenire su una superficie priva di pelucchi, polvere, briciole e rimasugli di qualunque tipo.

Una volta che avrai eliminato i depositi solidi dalla superficie del divano, potrai procedere a bagnare la parte interessata con un apposito disinfettante per tessuti che potrai trovare nei negozi specializzati e, talvolta, persino in un semplice supermercato. Ti suggeriamo comunque di fare una piccola prova in un angolo non visibile del divano e valutare che, una volta che la parte è asciutta, non si presentino macchie o aloni.

Se preferisci disinfettare il divano con una soluzione fai da te, puoi mescolare due cucchiai di ammoniaca e cinque gocce di olio essenziale di eucalipto in mezzo litro di acqua tiepida. Il composto andrà sfregato sulla superficie da disinfettare utilizzando una pezzuola rigorosamente pulita, senza sfregare in modo troppo aggressivo. Ti consigliamo comunque di procedere a disinfettare il divano nella sua interezza, braccioli compresi, senza inzupparlo ma procedendo semplicemente a inumidirlo per poi lasciarlo asciugare, possibilmente in condizioni di sole e aerazione naturale.

Tutti i divani e divani letto della collezione Tino Mariani possono essere realizzati in tessuto sfoderabile o velluto e sono personalizzabili nella scelta delle finiture e dei dettagli.

Scopri qui i divani componibili e angolari di qualità artigiana.

Come disinfettare un divano in velluto

Se il divano in tessuto da disinfettare ha un rivestimento in velluto, dovrai tenere conto del fatto che questa stoffa è piuttosto delicata e comportarti di conseguenza.

Nuovamente troverai prodotti dedicati alla disinfezione dei tessuti nei negozi specializzati, ma per intervenire in modo più semplice potrai mescolare in parti uguali acqua tiepida e aceto, per poi passare la superficie del divano con una spazzola pulita a setole morbide, nuovamente senza sfregare in modo troppo aggressivo.

Per quanto riguarda l’asciugatura, potrai comportarti esattamente come suggerito poco sopra: esponendo il divano alla luce del sole e all’aria, così che non si formino pericolosi ristagni di umidità.

Buon lavoro!