tessuti antimacchia per divani

Tino Mariani > tessuti antimacchia per divani

Prezzi e tipologie dei vari tessuti per divani

by Divani Tino Mariani|19 maggio 2020|0 Comments |Poltrone e divani |, , , , ,

Quali sono i prezzi e le tipologie dei tessuti impiegabili per realizzare un divano?

Noi di Tino Mariani abbiamo intenzione di parlare in questo articolo del blog divani, dei principali tessuti idonei alla creazione e al rivestimento di questi complementi d’arredo, differenziandoli per tipologia ma, soprattutto, per le caratteristiche che li contraddistinguono.

La scelta di questo particolare in un divano o divano letto inoltre non deve essere fatta solo in funzione dell’estetica, bensì è utile conoscere le caratteristiche del singolo materiale per individuare quello che meglio potrebbe soddisfare le singole necessità.

Per quanto concerne il prezzo invece, sarebbe bene non utilizzarlo come fattore primario da considerare in fase decisionale, in quanto, trattandosi di un investimento destinato a durare nel tempo, bisognerebbe diffidare da opzioni eccessivamente a buon mercato. Del resto meglio spendere qualcosina di più e avere un divano dotato di un tessuto resistente, durevole e soprattutto che esteticamente apprezzate, oppure uno più economico che però non amate particolarmente e destinato a rovinarsi nel giro di poco tempo?

 

I 4 fattori chiave per la scelta del miglior tessuto da divano

Quando si parla di tessuti per divano esistono quattro elementi che devono necessariamente essere presi in considerazione in fase decisionale:

  • L’abbinamento con il contesto ambientale. Che si tratti di un classico soggiorno o di un living, sarà indispensabile una certa armonia nei colori perché lo stesso si sposi alla perfezione all’interno della stanza
  • Praticità nella pulizia. Altro fattore discriminante in quanto non tutti i tessuti risultano facilmente lavabili, mentre altri sono sottoposti a trattamenti antimacchia
  • Livello qualitativo. Non tutti i tessuti sono da mettere sullo stesso piano prendendo in esame questo fattore, esistendone alcuni di qualità superiore comprovata e considerati più duraturi e resistenti
  • Tessuti naturali o sintetici. Ultimo dilemma in quanto i tessuti naturali, seppur più pregiati, sono spesso meno funzionali per quanto concerne la loro pulizia, ma assicurano un miglior comfort. Di contro quelli sintetici e artificiali risultano più pratici e facili da smacchiare.

Tessuti per divani: quali sono i più utilizzati?

I tessuti che maggiormente vengono utilizzati per il rivestimento di divani sono:

  • Acrilico, simile a cotone e lino ma meno resistente, adatto anche per ambienti esterni in quanto non si scolorisce e non si stropiccia
  • Ciniglia, estremamente morbida e resistente grazie alle fibre sintetiche che la compongono
  • Microfibra, sicuramente uno dei tessuti più impiegate. Lavabile, impermeabile, resistente allo sporco e alle macchie, idoneo anche all’impiego all’esterno, morbido e in grado di garantire un elevato livello di comfort, traspirante e disponibile in qualsiasi tonalità
  • Cotone, lino, velluto e lana sono tessuti naturali, estremamente confortevoli ma difficili da smacchiare e soprattutto il tempo tende a indebolire le fibre che li compongono sino a bucarli
  • Seta, pregiata e delicata, indicata esclusivamente per divani poco utilizzati
  • Alcantara®, materiale registrato e composto da poliestere e poliuretano. Pregiato, morbido, resistente, durature e lavabile
  • Poliestere, dalla superficie morbida e piacevole al tatto, risulta durevole e funzionale. Non necessita grosse manutenzioni, si smacchia con facilità e non assorbe l’umidità
  • Similpelle, ovvero una variante sintetica della pelle naturale. Se di ottima qualità risulta durevole nel tempo e facile da pulire.
  • Pelle, bella da vedere, dal fascino unico e senza tempo, un prodotto naturale morbido e piacevole al tatto.

Quello che si evince da quanto sopra è pertanto da tenere in considerazione nella scelta, in maniera tale da orientarsi verso la soluzione più opportuna.

Per esempio chi ha animali in casa o bambini piccoli dovrebbe evitare i tessuti non lavabili e più delicati, optando per soluzioni antimacchia, facili da pulire e più robuste.

Nel caso in cui il divano invece rappresenterà solo un complemento per abbellire la stanza, che verrà utilizzato raramente, si potrebbe invece valutare l’impiego anche di materiali naturali e più delicati.

E voi, quale tessuto vorreste per il vostro divano ?