Guida alla scelta del divano

Tino Mariani > Poltrone e divani > Guida alla scelta del divano

Guida alla scelta del divano

| Poltrone e divani

Vi proponiamo oggi una pratica guida alla scelta del divano che vi permetterà di valutare tutte le discriminanti corrette per portare a termine un acquisto davvero soddisfacente, in linea sia con le vostre necessità estetiche che funzionali.

Al fine di facilitarvi la lettura, abbiamo deciso di organizzare la nostra guida alla scelta del divano in un pratico elenco che, punto dopo punto, prenderà in considerazione tutti i fattori che non bisogna mai dimenticare nella definizione di questo importante elemento d’arredo destinato a qualunque ambiente, sia residenziale che professionale, sia destinato all’hospitality che al retail, sino agli ambienti di rappresentanza.

Come scegliere il divano: consigli pratici

Vediamo dunque insieme tutto ciò che dovremo valutare per acquistare il divano perfetto per le nostre esigenze.

  1. Attenzione alla posizione: la scelta del divano comporta una valutazione attenta della sua collocazione all’interno degli spazi. Andranno dunque sempre tenuti presenti a priori eventuali ingombri che potrebbero pregiudicare l’inserimento di un divano di certe dimensioni, piuttosto che quella di impianti addossati alle pareti. In questo senso, è sempre bene avere un’ottima idea degli spazi prima ancora di valutare diversi modelli di divano: un modello ad angolo, ad esempio, non sarà la soluzione corretta se disponiamo di un ambiente di metratura limitata!
  2. Il design e le forme: la scelta del divano include naturalmente anche una valutazione attenta della tipologia di design che abbiamo in mente per i nostri ambienti. Contemporaneo? Classico? Rustico? Minimalista? In questo senso, i modelli a disposizione sono sempre infiniti, e la valutazione andrà effettuata in termini di linee e forme, ma anche di colori e finiture. Infine, attenzione alle specifiche estetiche che determinano il look del divano: un modello con telaio a vista, leggermente sollevato da terra, potrebbe per esempio essere una buona soluzione in presenza di un pavimento che merita di essere osservato o di spazi non troppo ampi, che hanno bisogno di risultare ariosi alla vista.
  3. L’importanza del rivestimento: il rivestimento del divano può essere di diverse tipologie – pelle, tessuto, cotone, velluto, poliestere – ciascuna delle quali dotata di specifiche caratteristiche tecniche. Se il divano potrebbe macchiarsi con facilità, meglio forse orientare la scelta su un modello sfoderabile. Se avete animali in casa, probabilmente sarà bene evitare delicati rivestimenti in pelle. In buona sostanza, è opportuno valutare bene a quali sollecitazioni il divano verrà sottoposto per determinare il rivestimento più adeguato e fare un acquisto corretto.
  4. Il colore: anche il colore influenza moltissimo la scelta del divano e, così come nei casi precedenti, l’offerta a vostra disposizione sarà vastissima. Dalle nuance tenui alle cromie di grande impatto, dalle tinte unite ai pattern grafici, come orientarsi? Non fermatevi mai alla prima proposta, ma considerate l’effetto estetico che il colore scelto avrà sullo spazio di destinazione e, soprattutto, con il pattern cromatico che è già presente negli altri elementi d’arredo. Il risultato dovrà essere armonico, non straniante.
  5. L’integrazione con gli altri elementi d’arredo: il divano è un elemento che dovrà necessariamente trovare integrazione perfetta con gli altri mobili della stanza, o addirittura della casa, inclusi i complementi di arredo tessile. Nella scelta del divano giusto, tenete presente quali e quanti di questi elementi avete intenzione di non sostituire, in modo da creare un’accordanza perfetta.
  6. La funzione: quale funzione avrà il divano? Diventerà un microcosmo sul quale rilassarsi per diverse ore al giorno oppure sarà un elemento di passaggio, più estetico che pratico? Questo tipo di valutazione sarà perfetta per definire non soltanto il modello, ma anche la tipologia e persino la fascia di prezzo.
  7. Rapporto qualità/prezzo: infine, nella scelta del divano dovrete sempre valutare in modo attento il rapporto tra costo e prestazioni. Sia che desideriate una soluzione d’alta gamma, magari persino artigianale, che un modello più economico, potrete beneficiare di un’offerta molto ampia e pensata per soddisfare le esigenze più diverse. Confrontate diversi modelli e diversi preventivi per comprendere quale soluzione faccia davvero per voi, non fermatevi al primo!

Queste sono le regole chiave della nostra guida alla scelta del divano. Siete pronti a cominciare?

Share this post: